Foggia: Su proposta della Provincia di Foggia raggiunto un accordo tra il preside dell’istituto “Da Vinci” e le società di “calcio a 5” della città di Foggia sull’utilizzo delle strutture sportive

«Il senso di responsabilità e la volontà di riservare la giusta attenzione ad ogni esigenza hanno prodotto un risultato apprezzabile e importante. Il rapporto tra l’istituto “Da Vinci” e le società sportive che utilizzano la palestra della scuola esce rafforzato dal confronto e dalla discussione. Mettendo da parte gli equivoci delle scorse settimane». È il commento di Rocco Ruo, assessore provinciale allo Sport, al termine della riunione tenutasi a Palazzo Dogana e dedicata all’utilizzo della struttura dell’istituto “Da Vinci” da parte delle società sportive, in particolare quelle impegnate nei campionati di “calcio a 5”. All’incontro erano presenti anche il vicepresidente della Provincia e assessore alle Politiche educative, Billa Consiglio, l’assessore provinciale allo Sport, Rocco Ruo, il consigliere provinciale Paolo Mongiello, il dirigente del Settore Politiche Educative, Franco Mercurio, il preside del “Da Vinci”, Giovanni Di Bari, e i rappresentanti delle società.
«Il punto più qualificante della riunione – spiega il vicepresidente Consiglio – sta nell’aver affermato in modo chiaro, dopo le incomprensioni, che l’interesse collettivo prevalente è quello che attiene la didattica. Che cioè i ragazzi dell’istituto rappresentano un priorità indiscussa e indiscutibile. La Provincia di Foggia, nella sua qualità di proprietario delle strutture scolastiche, considera l’apertura della scuola ad attività sportive importanti come quelle in cui le squadre di “calcio a 5” sono impegnate un valore aggiunto. A patto però che questa non intacchi i diritti degli studenti».
Un punto, questo, sul quale tanto il preside dell’istituto “Da Vinci” quanto le società sportive si sono detti concordi, nella volontà di condividere obiettivi comuni nell’interesse dell’attività formativa e della valorizzazione delle realtà sportive presenti sul territorio provinciale e nella città di Foggia in particolare. «L’esperienza delle società sportive che utilizzano la struttura dell’istituto “Da Vinci” – sottolinea l’assessore provinciale allo Sport, Rocco Ruo – è un patrimonio nei confronti del quale l’Amministrazione provinciale rivolge il massimo dell’attenzione. I successi conseguiti sul palcoscenico di campionati di respiro nazionale sono motivo di orgoglio per la Capitanata. Ed in quest’ottica è nostra ferma intenzione realizzare azioni e intese tese a rafforzare il clima di collaborazione. Mondo delle scuola e mondo dello sport devono così dialogare, nella consapevolezza di essere entrambi parte di un comune “sistema” che la Provincia di Foggia si propone d!
i valorizzare in modo sempre più costante».
Su indicazione del vicepresidente Consiglio gli uffici della Provincia hanno pertanto provveduto ad elaborare una ipotesi di accordo che ha trovato pieno e completo accoglimento da parte del preside e delle associazioni sportive. Il contenuto della proposta prevede che l’Amministrazione provinciale conceda l’utilizzo della palestra del “Da Vinci” alle società sia per quel che riguarda gli allenamenti sia per le gare ufficiali del campionati. Le società, dal canto loro, si sono impegnate formalmente ad organizzare gli allenamenti in orari che non pregiudichino l’attività didattica della scuola e a sostenere economicamente lavori e interventi di sistemazione della palestra. Proprio al fine di sostenere l’attività delle società sportive la Provincia si è impegnata a individuare un suolo di sua proprietà e a cederlo alle stesse per la realizzazione di una struttura da dedicare alle loro attività. I costi della costruzione della struttura saranno completamente a carico delle soci!
età sportive.
«L’esito della riunione dimostra il valore del dialogo e premia il lavoro di coordinamento svolto dalla Provincia di Foggia – commenta il consigliere provinciale Mongiello – Essere riusciti a salvaguardare tutti gli interessi in campo è un obiettivo di grande rilevanza, soprattutto per quel che concerne lo sport della città di Foggia. Le associazioni sportive costituiscono un fiore all’occhiello della nostra comunità, un punto di forza che le istituzioni devono adeguatamente sostenere. L’Amministrazione provinciale ha dimostrato di farlo con saggezza e con equilibrio».

«Il senso di responsabilità e la volontà di riservare la giusta attenzione ad ogni esigenza hanno prodotto un risultato apprezzabile e importante. Il rapporto tra l’istituto “Da Vinci” e le società sportive che utilizzano la palestra della scuola esce rafforzato dal confronto e dalla discussione. Mettendo da parte gli equivoci delle scorse settimane». È il commento di Rocco Ruo, assessore provinciale allo Sport, al termine della riunione tenutasi a Palazzo Dogana e dedicata all’utilizzo della struttura dell’istituto “Da Vinci” da parte delle società sportive, in particolare quelle impegnate nei campionati di “calcio a 5”. All’incontro erano presenti anche il vicepresidente della Provincia e assessore alle Politiche educative, Billa Consiglio, l’assessore provinciale allo Sport, Rocco Ruo, il consigliere provinciale Paolo Mongiello, il dirigente del Settore Politiche Educative, Franco Mercurio, il preside del “Da Vinci”, Giovanni Di Bari, e i rappresentanti delle società.«Il punto più qualificante della riunione – spiega il vicepresidente Consiglio – sta nell’aver affermato in modo chiaro, dopo le incomprensioni, che l’interesse collettivo prevalente è quello che attiene la didattica. Che cioè i ragazzi dell’istituto rappresentano un priorità indiscussa e indiscutibile. La Provincia di Foggia, nella sua qualità di proprietario delle strutture scolastiche, considera l’apertura della scuola ad attività sportive importanti come quelle in cui le squadre di “calcio a 5” sono impegnate un valore aggiunto. A patto però che questa non intacchi i diritti degli studenti».Un punto, questo, sul quale tanto il preside dell’istituto “Da Vinci” quanto le società sportive si sono detti concordi, nella volontà di condividere obiettivi comuni nell’interesse dell’attività formativa e della valorizzazione delle realtà sportive presenti sul territorio provinciale e nella città di Foggia in particolare. «L’esperienza delle società sportive che utilizzano la struttura dell’istituto “Da Vinci” – sottolinea l’assessore provinciale allo Sport, Rocco Ruo – è un patrimonio nei confronti del quale l’Amministrazione provinciale rivolge il massimo dell’attenzione. I successi conseguiti sul palcoscenico di campionati di respiro nazionale sono motivo di orgoglio per la Capitanata. Ed in quest’ottica è nostra ferma intenzione realizzare azioni e intese tese a rafforzare il clima di collaborazione. Mondo delle scuola e mondo dello sport devono così dialogare, nella consapevolezza di essere entrambi parte di un comune “sistema” che la Provincia di Foggia si propone d! i valorizzare in modo sempre più costante».Su indicazione del vicepresidente Consiglio gli uffici della Provincia hanno pertanto provveduto ad elaborare una ipotesi di accordo che ha trovato pieno e completo accoglimento da parte del preside e delle associazioni sportive. Il contenuto della proposta prevede che l’Amministrazione provinciale conceda l’utilizzo della palestra del “Da Vinci” alle società sia per quel che riguarda gli allenamenti sia per le gare ufficiali del campionati. Le società, dal canto loro, si sono impegnate formalmente ad organizzare gli allenamenti in orari che non pregiudichino l’attività didattica della scuola e a sostenere economicamente lavori e interventi di sistemazione della palestra. Proprio al fine di sostenere l’attività delle società sportive la Provincia si è impegnata a individuare un suolo di sua proprietà e a cederlo alle stesse per la realizzazione di una struttura da dedicare alle loro attività. I costi della costruzione della struttura saranno completamente a carico delle soci! età sportive.«L’esito della riunione dimostra il valore del dialogo e premia il lavoro di coordinamento svolto dalla Provincia di Foggia – commenta il consigliere provinciale Mongiello – Essere riusciti a salvaguardare tutti gli interessi in campo è un obiettivo di grande rilevanza, soprattutto per quel che concerne lo sport della città di Foggia. Le associazioni sportive costituiscono un fiore all’occhiello della nostra comunità, un punto di forza che le istituzioni devono adeguatamente sostenere. L’Amministrazione provinciale ha dimostrato di farlo con saggezza e con equilibrio».

Stampa questo articolo Invia articolo
6 novembre 2011
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2017
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
QR Code Business Card