Primo Maggio: GD – Destinazione Futuro!

La festa dei lavoratori nasce, in quasi tutti i paesi del mondo, per celebrare le battaglie operaie per la conquista dei loro diritti.

La crisi e la difficile situazione che, di conseguenza, si ritrova a vivere la moltitudine di disoccupati e precari, rendono impossibile concepire questa ricorrenza ancora nei termini di “festa”.

 Eppure oggi più che mai diventa importante trarne spunto per interrogarci sul significato profondo del lavoro, di quanto esso da diritto inalienabile si stia trasformando sempre più in un una sorta di “privilegio”.

In particolare a pagarne il prezzo più alto siamo noi giovani che sempre più vediamo come utopica la pianificazione di un futuro, la possibilità di affermare noi stessi con una precisa collocazione in questa società, depauperati da ogni prospettiva e costretti a vivere alla giornata.

Molti di noi sono giovani che hanno alle spalle anni e anni di studio (laurea, specialistica e master compreso), che hanno visto i propri genitori costretti a numerosi sacrifici per far sì che questi risultati fossero conseguiti, e che alla fine, non solo non possono spendere le proprie conoscenze nell’ambito di pertinenza, e quindi mirare a quella che dovrebbe essere la logica conseguenza di questi percorsi, ma devono accontentarsi di lavori di fortuna, mal pagati, non tutelati nei propri diritti, spesso costretti a lavorare in nero.

Ci ritroviamo ad essere schiavi silenziosi di un sistema incancrenito.

Noi Giovani Democratici, tuttavia, siamo cervelli in “furia” e non in “fuga”,  non cavalchiamo l’onda dell’antipolitica, perché crediamo nell’alternativa politica e che solo da essa possano nascere  risposte concrete a questo quadro, ad oggi, così fosco. Risposte che devono andare nella direzione, non solo dell’aumento della quantità del lavoro, ma porre l’accento sulla qualità dello stesso, sulla crescita e sullo sviluppo, aspetti imprescindibilmente legati alla ricerca e all’innovazione.

Per tutte queste ragioni crediamo sia ancora importante celebrare il 1° maggio, perché l’ancora della storia ci aiuterà a rivalutare la dignità del lavoratore, perché la sua nobilitazione sia il fine della nostra lotta quotidiana e perché oggi più che mai abbiamo una battaglia da vincere: riappropriarci del nostro DIRITTO AL LAVORO!

Stampa questo articolo Invia articolo
2 maggio 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 dicembre 2018
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
QR Code Business Card