San Giovanni Rotondo: Alberghi disposti ad ospitare immigrati

Il Sindaco scrive il Ministero dell’Interno e alla Regione Puglia per ribadire il suo ‘no’ all’arrivo degli extracomunitari in città

La Regione Puglia, senza interessare l’Amministrazione comunale sull’opportunità dell’accoglienza sul nostro territorio di cittadini immigrati provenienti dalle coste del nord-Africa, ha stipulato convenzioni con alberghi della nostra città per l’arrivo di un numero indefinito di extracomunitari (Convenzione con la Regione Puglia P.C.M. 3933 relativa al servizio di accoglienza offerto ai cittadini migranti).
Il Sindaco Luigi Pompilio ha scritto al Ministro dell’Interno Roberto Maroni e al Presidente della Regione Nichi Vendola, per esternare tutto il suo dissenso:
“Considerato che la nostra città è un centro della cristianità tra i più importanti del globo –si legge nella missiva – l’Amministrazione Comunale si oppone fermamente all’ingresso di extracomunitari sommariamente identificati, perché tra questi po-trebbero annidarsi potenziali cellule terroristiche. Nella migliore delle ipotesi, un ap-parente beneficio economico derivante dall’accoglienza di queste persone negli al-berghi, si trasformerebbe presto in un ritorno di immagine negativa, dovuto all’accattonaggio indiscriminato che si riverserebbe sulla città, danneggiando così l’intero sistema di accoglienza turistica, già precario e attualmente oggetto di fatico-sa riqualificazione”.
Pompilio nella sua lettera fa riferimento ai possibili scenari ai quali andrebbe in-contro la città nel caso si verificasse tale evenienza: “Ai problemi esistenti (abusivi-smo, microcriminalità e presenza di zingari), un ulteriore accattonaggio senza con-trollo rischierebbe di creare nuove tensioni, ansie e paure nella nostra comunità difficilmente gestibili. Siamo pronti a difendere con determinazione la nostra città contro le scellerate politiche della Regione Puglia”.
Infine il primo cittadino rivolge un appello auspicando nel buon senso delle istitu-zioni sovra comunali: “Confido in un ripensamento radicale dell’accoglienza di ex-tracomunitari a livello regionale, affinché si impedisca di affollare territori sensibili ad attacchi terroristici come il nostro, con flussi migratori potenzialmente pericolosi.  Faccio presente che l’intero comparto ricettivo rivierasco della nostra regione è po-tenzialmente disponibile allo scopo e non vi è alcuna necessità di accanirsi nel voler “spedire a tutti i costi” extracomunitari a San Giovanni Rotondo”.

Stampa questo articolo Invia articolo
9 novembre 2011
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
QR Code Business Card