Foggia: Università, Piemontese: «Le istituzioni ascoltino i temi sollevati da una mobilitazione seria e responsabile»

«I punti qualificanti la riforma dell’Università sono schiacciati da una montagna di incertezze e di ingiustizie. È questo che rende serie e responsabili le proteste che stanno mobilitando tutti i protagonisti della vita degli atenei, dagli studenti ai docenti, dal personale amministrativo ai ricercatori». Il presidente del Consiglio comunale di Foggia, Raffaele Piemontese, interviene così sull’ondata di manifestazioni che ha come teatro anche le facoltà dell’Università di Foggia e che stasera sfocerà in una grande fiaccolata che percorrerà le vie cittadine.

«Sconcerta la contraddizione tra la blindatura parlamentare della riforma – dice Piemontese – e il fatto che, a dicembre del 2010, le università statali attendano ancora la distribuzione del Fondo di finanziamento ordinario per l’anno che sta per concludersi. Mentre sanno con certezza che, col nuovo anno, cominceranno a perdere una quantità enorme di risorse, allo stato un miliardo e 350 milioni di euro solo nel 2011».

«Questo significa – prosegue il presidente dell’assise municipale – che, a Foggia, forse perderemo facoltà, corsi di laurea e soprattutto energie professionali che, per anni, hanno lavorato con un inquadramento precario». Secondo Piemontese «le istituzioni locali devono ascoltare il mondo accademico, impegnato in una battaglia che sta ricevendo solidarietà sempre meno silenziose da altri settori della società, dalle famiglie e da tutte le generazioni, preoccupate per un pesante restringimento del diritto allo studio, fondamentale leva di eguaglianza delle opportunità».

«Ciò testimonia – conclude il presidente del Consiglio comunale del capoluogo – l’importanza di un passaggio storico che può seriamente pregiudicare il futuro delle comunità. Basti pensare alla ricerca che in questo territorio si è espressa, anche con risultati apprezzati a livello internazionale, e che, come nel resto d’Italia, da 7 anni non è valutata per ripartire fondi sulla base del merito. L’home page del sito internet della nuova “Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca” è ancora ferma all’avviso “Procedure per la selezione di nominativi per il Consiglio Direttivo”».

Stampa questo articolo Invia articolo
4 dicembre 2010
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
QR Code Business Card