Manfredonia: Una holding per gestire la distribuzione del gas

Il Comune di Manfredonia guarda lontano

Il Comune di Manfredonia, tra i pochi in Puglia, è proprietario delle reti di distribuzione del gas naturale nella città, titolarità che, con un decreto ministeriale in corso di approvazione, perderà.

Infatti d’ora in poi le gare di appalto non verranno più istituite in ambito di singolo Comune, ma a livello di bacino, definito nel decreto come ‘ambito territoriale minimale’.

Il bacino coincide più o meno con il territorio provinciale. Di conseguenza, anche se il Comune è proprietario delle reti, non potrà più indire gare.

Secondo il decreto ministeriale, inoltre, ai Comuni proprietari di rete non spetterà più il corrispettivo di concessione delle reti, che verranno date in comodato gratuito all’azienda vincitrice dell’appalto.

In questo scenario il nostro Comune sarebbe fortemente penalizzato, perché verrebbe a perdere il canone di concessione, equivalente a 500.000 euro.

Per correre ai ripari, l’Ente ha siglato un’alleanza tra l’Ase, società a capitale interamente pubblico, e la Mediterranea Energia, azienda che attualmente gestisce il servizio nel centro sipontino: in questo modo si potrà partecipare a una gara pubblica e, in caso di vittoria, non solo verrà salvaguardato il canone, ma si potranno anche dividere gli eventuali utili di gestione del servizio, con proventi che si aggirano attorno a 1.300.000 euro.

Ma non solo: per i dodici anni previsti dall’appalto si potrà garantire la conservazione e la valorizzazione della rete del Comune.

Se le leggi non cambieranno, questa è una partita fondamentale per la città, che comporterà grandi benefici anche sul piano dei costi delle bollette.

“Siamo alle prese con una trasformazione complessiva della gestione dei servizi in Italia: non solo gas, quindi, ma anche ciclo dell’acqua, dei rifiuti, della ristorazione. E questo è un primo, storico passo che consentirebbe al nostro Comune, tramite il raggruppamento temporaneo d’impresa, di partecipare ad altre gare, puntando a un progetto ambizioso, che farà di Manfredonia un nodo cruciale di gestione dei servizi per tutto il territorio -ha dichiarato il sindaco Angelo Riccardi-. Le nostre infrastrutture, lasciateci in eredità dalle passate, lungimiranti amministrazioni, sono un patrimonio prezioso, del valore pari a circa 6.000.000 di euro, che vogliamo far rendere al massimo per trarne il massimo profitto in termini di risorse per Manfredonia”.

“Senza contare, poi, che in questo modo verranno salvaguardati i posti di lavoro dei dipendenti delle due aziende. Le maggiori multinazionali del Paese piomberanno, infatti, su una gara che non prevede clausole sociali: trattandosi di servizi di valenza industriale, la ditta vincitrice dell’appalto non ha l’obbligo di assumere il personale della ditta precedente”, ha concluso il sindaco.

Per riorganizzare i servizi e al fine di costituire la holding, il Comune di Manfredonia e l’Ase hanno incaricato il professor Mario Calzoni, esperto nazionale di pianificazione strategica per i servizi pubblici locali e marketing del territorio, che curerà le procedure per la partecipazione alla gara d’appalto.

Stampa questo articolo Invia articolo
6 dicembre 2010
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
QR Code Business Card