“La Cattedrale di Troja: Crocevia di Culture”

Venerdì 24 Maggio alle 18.00 presentazione della nuova guida alla Cattedrale e dibattito sui tanti misteri del duomo

cattedraletroaiI misteri intorno alla Cattedrale di Troia sono sempre stati numerosi: perché i raggi del Rosone sono dispari, undici per l’esattezza? Qual è il significato di quelle inquietanti figure scolpite tutte intorno al Rosone? Che senso ha lo strano cerchio accanto alla Porta della Prosperità? E ancora: perché le mura sono ricche di simboli ebraici ed arabi?  Questi e molti altri interrogativi fanno da sempre parte delle fantasie di chi si avvicina con curiosità alla Cattedrale di Troia e trovano spesso le risposte più disparate: dalle spiegazioni più scientifiche alle innumerevoli leggende popolari. Da oggi una nuova “Guida pratica alla Cattedrale di Troja”, scritta da Giuseppe Beccia e pubblicata da A.c.t! Monti Dauni prova a dare alcune risposte: una pubblicazione agile e snella destinata ai turisti ma anche ai tanti cittadini curiosi e appassionati.

La guida sarà presentata Venerdì 24 Maggio alle ore 18.00 nello Spazio Pubblico per la Creatività Giovanile (c/o Ufficio Turistico in piazza Cattedrale) nell’ambito del convegno “La Cattedrale di Troia: Crocevia di Culture”.  L’evento è organizzato e promosso da A.c.t! Monti Dauni all’interno del progetto “Insieme si può” con il sostegno del programma Bollenti Spiriti della Regione Puglia e il patrocinio del Comune di Troia. Il convegno ha l’obiettivo di proporre uno sguardo diverso sulla Cattedrale, per questo si soffermerà sul tema “Crocevia di culture”. Attraverso il racconto e l’analisi dei numerosi simboli, dei personaggi bizzarri scolpiti nella pietra, delle misteriose figure geometriche del tempio troiano proveremo a sollecitare una lettura di tutti quegli aspetti della Cattedrale che sono rimasti più ignoti e più misteriosi.

Al convegno parteciperanno la professoressa Pina Belli d’Elia dell’Università di Bari, massima conoscitrice del romanico pugliese, l’Assessore regionale alla Cultura Silvia Godelli, il magnifico rettore dell’Università di Foggia Giuliano Volpe, la soprintendente ai beni storici, artistici ed etnoantropologici  dott.ssa Marta Ragozzino, il sindaco di Troia Edoardo Beccia, il giornalista Antonio V. Gelormini del distretto culturale Daunia Vetus e l’autore della guida, Giuseppe Beccia, di A.c.t! Monti Dauni. 

Stampa questo articolo Invia articolo
20 maggio 2013
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 luglio 2017
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
maggio: 2013
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
QR Code Business Card