Foggia: Kimìko entra nel circuito di Puglia Sounds

Per il contributo allo sviluppo turistico, Puglia Sounds riconosce il patrocinio gratuito alla rassegna musicale foggiama, che ha già presentato importanti nomi della musica nazionale.

kimiko2Continua il grande viaggio musicale di Kimìko lungo tutta la penisola: dalla Valle D’Aosta fino a Palermo, passando per Roma, Ravenna, Napoli e poi ancora Bari, dopo aver fatto sosta nella parte salentina della Regione: la Banda Osiris, Erica Mou, Saluti da Saturno, Raiz & Radicanto, Riccardo Sinigallia (ex Tiromancino), le Iòtatola, Naif Herin, 24 Grana, Lorenzo Krueger (Nobraino), la BandAdriatica. Questi solo alcuni nomi che in due stagioni si sono alternati fin qui facendo tappa a Foggia, suonando per Kimìko, da quest’anno nel suggestivo scenario dello spazio live dell’Agriturismo Al Celone che ospita la seconda edizione.

La rassegna musicale Kimìko, nata e sviluppatasi a Foggia, ha attirato la considerazione e l’attenzione di Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale, un complesso di azioni rivolte a tutte le componenti artistiche, professionali, imprenditoriali e istituzionali che concorrono alla produzione, distribuzione e promozione musicale del territorio. Il circuito musicale Puglia Sounds ha fatto della nostra regione un crocevia fondamentale di musicisti e operatori di settore, ponendo al centro della sua attività, oltre alla musica, le potenzialità di attrattività turistica che Festival e Rassegne Musicali hanno anche in termini di ricaduta economica e d’immagine sul territorio, qualificando l’offerta culturale esistente e agendo sull’intera filiera musicale per potenziare la capacità di presenza e la competitività del Sistema Musicale Pugliese nei mercati nazionali e esteri.

Puglia Sounds con la seguente motivazione: “Considerato che il progetto interviene nello sviluppo della filiera musicale pugliese nonché nel miglioramento dell’attrattività turistica regionale” è  patrocinatore gratuito dei prossimi eventi e Kimìko l’unica realtà di Capitanata che può vantare la partecipazione regionale al di là dei Festival estivi.

Intanto dal 29 marzo sempre presso l’Agriturismo Al Celone, in via San Severo km,4, riprendono gli appuntamenti musicali. Si parte subito forte con i RossoAntico, la banda allegra fondata da Antonio Pascuzzo. Il 18 aprile sarà la volta degli Eva Mon Amour, una delle Indie band più amate. Il 2 maggio uno dei concerti più attesi, Discoverland, il nuovo progetto musicale dei cantautori romani Roberto Angelini e Pier Cortese. Il 17 maggio arriva la giostra musicale dal sapore brasiliano dei Gentlemen’s Agreement tra speed-country e tropicalismi inediti. Il 31 maggio ultima puntata con Vincenzo Fasano, cantautore mantovano di origini siciliane che ha catalizzato l’attenzione delle riviste di settore e impressionato molti festival d’autore.

Prossimi appuntamenti:

ROSSOANTICO ha un’intensa attività live che parte da Roma: dapprima al the place che diventa laboratorio e vetrina del progetto, poi una fittissima serie di concerti: l’auditorium della conciliazione, l’auditorium Parco della Musica, e Villa Ada Roma incontra il mondo; Poi un tour di dieci date e l’attenzione di Radio e Tv: le partecipazioni Live a PARLA CON ME di Serena Dandini Rai 3, SCALO 76 Rai 2, STORIE TG 2, RADIO DUE SOCIAL CLUB con Luca Barbarossa; i LIVE a RADIO POPOLARE, e LIFEGATE RADIO, RADIO UNO, la messa in onda frequente dei brani a Catersport Radio 2, Caterpillar Radio 2; molte radio trasmettono i brani dei rossoantico primo fra tutti ZITTO ZITTO.29 marzo 2013 |

Rosso Antico. “L’orchestra allegra” fondata da Antonio Pascuzzo, per 10 anni direttore artistico del The Place di Roma, crocevia fondamentale per la musica live in Italia, capace di rubare alla tradizione della Banda l’uso del suono evocativo, ed alla tradizione della canzone d’autore, i contenuti attenti ed allegorici. In tv e in radio i RossoAntico sono stati ospiti live di trasmissioni come Parla con me di Serena Dandini (Rai 3), Scalo 76 (Rai 2), Tg2 Storie (Rai2), “RadioDue Social Club” con Luca Barbarossa.

18 aprile |

Eva Mon Amour. Forse la migliore Indie band del panorama musicale italiano. Lo specchio e l’aspirina è il loro ultimo lavoro discografico (ottobre ‘12). Sound caldo e malinconico, capace di creare immagini avvolgenti che scoppiano come “Bolle di acqua e sapone” e accompagnano dentro le generazioni e le degenerazioni di oggi. Popkomm (Berlino), Heineken Jammin Festival e Italia Wave solo alcune delle manifestazioni a cui hanno partecipato, passando per il primo posto nella classifica di Keep On come migliore rivelazione live italiana.

2 maggio |

Discoverland è un progetto nato da alcuni ‘incontri musicali’ tra i due cantautori romani Pier Cortese e Roberto Angelini, a tutti gli effetti partecipi del movimento dei cantautori romani guidato da Daniele Silvestri e costituito da Max Gazze, Niccolò Fabi, Riccardo Sinigallia, coi quali entrambi hanno collaborato. La performance è un mash up di canzoni dove voci, chitarra, stillguitar, Iphone, Ipad ed elettronica si intrecciano suonando un colore musicale completamente nuovo. L’idea è quella di riscoprire e vedere da un altra prospettiva pezzi importanti di musicisti e cantautori italiani e stranieri riutilizzati come materia prima di nuovi esperimenti musicali.

17 maggio |

Gentlemen’s Agreement. Dallo speed country al tropicalismo dettato dall’amore amaro e colorato per il Brasile. Da “Let Me Be A Child”, l’album d’esordio al nuovo “Carcarà” i napoletanissimi Gentlemen sono alle prese con la poesia irrefrenabile di un nuovo grande amore: il Brasile. “Carcarà” è infatti un romanzo in forma di disco o un disco in forma di romanzo, vagamente ispirato da fervide frequentazioni della letteratura carioca. Nella loro giostra musicale Napoli e Rio si sovrappongono e confondono, dolci e feroci, sullo sfondo di un mare ondoso che non smette di soffiare una risacca di poesia e ricordi Scenicamente suggestivo anche l’utilizzo dei costumi che caratterizza la tournée.

31 maggio |

Vincenzo Fasano. Mantovano di origini siciliane. Il tango caratterizza l’origine delle sue calde sonorità, accompagnato da atmosfere che scivolano in modo latente su panorami diversi, come il folk più sofisticato e il pop-punk dei tardi anni ’70. La sua musica è fortemente influenzata dalla mescolanza di culture, di Nord e Sud e dalle esperienze che hanno accompagnato le sue origini. Una musica dai richiami complessi, eppure immediata e graffiante nella sua semplicità.

Stampa questo articolo Invia articolo
22 marzo 2013
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 luglio 2017
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
marzo: 2013
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
QR Code Business Card