Lucera: presentazione artistica “Carmen al Cinema”

Sabato 19 gennaio, alle ore 19.30, la presentazione artistica "Carmen al Cinema" darà avvio alla XXX stagione concertistica dell’Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera (Foggia).

amici musicaLa “Carmen” di George Bizet aprirà in ben due appuntamenti consecutivi la trentesima stagione concertistica dell’Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera.

Per l’evento inaugurale, fissato per sabato 19 gennaio, il cartellone 2013 presenta la prima delle grandi novità della stagione intitolata “Ricomincio da trenta”. Nell’anno interamente dedicato alle celebrazioni per il trentennale di attività, la Paisiello dà infatti avvio alla collaborazione con l’Associazione Mediterraneo è Cultura di Lucera nella presentazione artistica “Carmen al Cinema”.

“Carmen” sarà dunque la protagonista della conferenza-concerto che introdurrà l’inaugurazione vera e propria della stagione che si terrà il 26 gennaio con la rappresentazione in forma semiscenica della famosa opera.

Sabato prossimo, invece, nella Sala concerti “Paisiello” di Via Bozzini si alterneranno parole e musica, con l’esecuzione di brani di Gaspar Cassadò e George Bizet e la recitazione di versi e di brani di vari autori, tra cui Mèrimèe, Baudelaire e Kavafis.

“Carmen – spiega il direttore artistico della Paisiello Francesco Mastromatteo – è l’opera mediterranea per eccellenza e al tempo stesso un simbolo perché rappresenta la diversità musicale e culturale mediterranea rispetto al mondo culturale mitteleuropeo (soprattutto tedesco) che per due secoli (‘700 e ‘800) aveva guidato gli sviluppi estetici musicali. Carmen è un’opera in cui la musica è tutto, e tale musica vive la molteplicità del mare Mediterraneo, i colori umani delle acque che non hanno la sconfinata dimensione dell’oceano, ma si nutrono di mille culture diverse, eppure tutte unite dall’arte. In questo senso Carmen per una sera diviene Lucera, entrambe nel segno del mediterraneo. Lucera è città di cultura mediterranea romana, araba, francese, e persino tedesca, in un desiderio germanico che si tinge di mare. Carmen è il suono di tale cultura, gipsy e spagnola, francese ed italiana (nelle influenze su Bizet). Un’opera fatta di suoni icastici definitivi, che hanno il valore di immagini eterne, perché rappresentano l’assoluto e la verità delle passioni eterne”.

Del suono mediterraneo che assume la forza di una visione, di una scena già nella sua componente musicale, parlerà Eusebio Ciccotti, docente di Storia del Cinema all’Università degli Studi di Foggia.  La presentazione artistica “Carmen al Cinema” sarà quindi arricchita da scene cinematografiche, versi recitati e brani musicali del folklore spagnolo congiunti a estratti della Carmen, in collaborazione con l’Associazione Mediterraneo e Cultura, che da un decennio è attiva nella promozione della cultura in tutte le sue forme, con particolare interesse per i Paesi dell’area mediterranea ed europea. La serata vedrà impegnati il presidente del sodalizio, Marco Terenzio Barbaro, come attore nella declamazione di alcuni versi di Carmen e la direttrice artistica, Annalisa Mentana, che introdurrà l’intervento del professor Ciccotti, seguito da quello di Elvira Calabria, presidente dell’associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”.

Francesco Mastromatteo curerà la componente musicale con un breve intervento sull’essenza della partitura di Carmen e con esecuzioni al violoncello di brani correlati.

La conferenza-concerto avrà luogo alle 19.30 e l’ingresso è libero. L’evento sarà anche la serata in cui sarà effettuata la prevendita degli abbonamenti che si possono acquistare nella stessa Sala Paisiello dal lunedì al sabato, dalle ore 19.00 alle ore 20.00.

Il costo per i diciotto appuntamenti in cartellone è di 110 euro, mentre il prezzo del biglietto per il singolo concerto è di 12 euro (riduzione per gli studenti a 8 euro).

Per informazioni:

Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”

Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera

tel. 0881 542027 – 328 4064980

e-mail: info@amicimusicapaisiello.it

Facebook: https://www.facebook.com/Amicidellamusicapaisiello

CURRICULA

L’Associazione “Mediterraneo è Cultura” nasce a Lucera nel gennaio del 2003 dalla forte volontà di un gruppo di persone che in modi diversi operano nella promozione della cultura.

In questi anni il suo scopo principale è stato quello di promuovere la cultura in tutte le sue forme, con particolare interesse per i Paesi dell’area mediterranea ed europea. L’Associazione – dal maggio 2012 guidata da un nuovo direttivo interamente composto da giovani lucerini – è organizzatrice e promotrice di iniziative culturali ed artistiche tra cui il “Festival della Letteratura Mediterranea”, che si tiene ogni anno nella seconda metà di settembre nelle piazze e nelle corti più belle di Lucera.  Nato con l’intento di raccontare e valorizzare lo spirito e le anime dei popoli del Mediterraneo e con dieci edizioni all’attivo, il Festival è stato oggetto di numerosi riconoscimenti – tra i quali la Medaglia della Presidenza della Repubblica – ed è ormai diventato un appuntamento fisso per tutti gli amanti della letteratura e della cultura nelle sue più diverse declinazioni.

L’Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera (FG), è una società di concerti costituita nel 1984 per diffondere cultura musicale dai profondi contenuti, valorizzare i giovani talenti, soprattutto pugliesi, e proiettare Lucera in un contesto artistico internazionale. Fondatori e anime di questa realtà furono e continuano ad essere la Presidente, Prof. ssa Elvira Calabria-Di Ruberto e il direttore artistico Maestro Enzo Mastromatteo.

Straordinaria dote dell’associazione è la Sala Concerti “G. Paisiello” (100 poti a sedere) e gli annessi locali con sei pianoforti adibiti ad uso concertistico e didattico. Tali strutture sono il dono generoso della nobile famiglia Calabrìa e in particolare della instancabile Prof. ssa Elvira, anima della cultura lucerina, e della Dott.ssa Rosaria Calabrìa sostenitrice coraggiosa di tutte le attività associative. La lungimiranza e le capacità organizzative del Maestro Enzo Mastromatteo, hanno permesso di trasformare il generoso amore per la musica della famiglia Calabrìa in un contenitore culturale di rilevanza internazionale con continua crescita di pubblico e di iniziative.

Oggi l’Associazione gode del supporto di 70 soci, tra ordinarie  sostenitori, e promuove una stagione concertistica di 14 appuntamenti incentrati sulla musica da camera vocale e strumentale. L’attività culturale si estende a master-class e conferenze strettamente musicali e di contenuto più ampiamente artistico.

Gli Amici della Musica di Lucera si avvalgono inoltre un ensemble “in residence” guidato dalla violinista  Maestro Maria Saveria Mastromatteo. Attualmente i fondatori dell’Associazione sono affiancati dal nuovo direttore artistico il Maestro Francesco Mastromatteo, dottorando in Violoncello Performance, presso la Butler School of Music della University of Texas at Austin.

Eusebio Ciccotti si laurea in Filologia Moderna presso La Sapienza con una tesi sperimentale in “Storia e critica del film”, avendo come relatore Mario Verdone. Si specializza presso la FAMU di Praga. Dottore di ricerca in Letterature Comparate (Roma Tre), docente presso La Sapienza, Roma Tre, Lumsa, Università della Tuscia, dal 2001 insegna “Storia del Cinema” e “Storia del Cinema e della Televisione” presso l’Università degli Studi di Foggia.

Ha collaborato con diverse riviste, quotidiani e con l’Enciclopedia Italiana – Treccani Cinema. Ha all’attivo pubblicazioni per diverse case editrici. Ha in corso di pubblicazione “Il cinema scritto dei letterati in Europa. 1907-1930”. Ideatore del “Cassino Peace in Film” e dell’“Under 20 Video Film Fest” (codiretto con Franco Giraldi), giurato al CILECT Film School di Karlovy Vary, al Corto Imola Film Festival e al Gargano Film Fest, è anche autore di alcuni cortometraggi didattici.

Marco Terenzio Barbaro si forma come attore prima frequentando l’“Officina Teatrale” di Foggia poi conseguendo il diploma presso l’accademia teatrale-cinematografica “Cineteatro” di Roma. Collabora in veste di attore con diverse compagnie teatrali romane quali “Dioniso in Demetra” e “Compagnia Teatrale Le Masche” e altrettante associazioni teatrali locali come “Mythos” e “Apulia Arte, Turismo e Spettacolo”. Dal maggio 2012 riveste la carica di Presidente dell’Associazione Culturale “Mediterraneo è Cultura” ma prima per un breve periodo ha cercato di sfondare nel mestiere scomodo di clown da funerale.

Annalisa Mentana, laureata con lode in Filologia moderna, ha maturato esperienza nel campo della didattica per minori lavorando presso Istituti di formazione e presso la “Biblioteca dei ragazzi” de “La Magna Capitana” di Foggia. Dopo un master in “Cultura e multimedia” si dedica alla sceneggiatura e collabora con diverse produzioni cinematografiche indipendenti. Attiva nella provincia di Foggia come operatrice culturale, ha curato la direzione artistica di mostre, rassegne, concorsi e della X edizione del “Festival della Letteratura Mediterranea” di Lucera.

Stampa questo articolo Invia articolo
18 gennaio 2013
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 luglio 2017
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
QR Code Business Card