Foggia: L’anima oscura di Milano – “Il Tempio della luce”

Il thriller storico dell’esordiente di punta della casa Rizzoli, Daniela Piazza Giovedì 29 novembre, ore 18.30, Ubik. Venerdì 30, ore 11, Liceo V. Lanza

Filippo Maria Visconti muore senza lasciare eredi, abbandonando a metà la costruzione del Duomo di Milano. È l’inizio della vicenda che racconta l’anima più oscura della città lombarda, narrata da un’autrice Rizzoli che si è già candidata a caso letterario dell’anno, scrittrice di un thriller storico ad alto contenuto emozionale. È Il Tempio della luce, di Daniela Piazza, prossima ospite della libreria Ubik di Foggia, in programma giovedì 29 novembre, alle ore 18.30, nello spazio live di Piazza U. Giordano. L’indomani poi, venerdì 30 novembre, ore 11.00, per il consueto appuntamento con gli Incontri Extravaganti curati dalla docente Mariolina Cicerale, l’autrice Rizzoli incontra gli alunni del Liceo classico V. Lanza, conversando con il giornalista  Loris Castriota Skanderbegh, il cui antenato, condottiero e patriota albanese Giorgio Castriota Scandemberg, vive in una pagina del romanzo.

Il tempio della luce (Rizzoli, 21 settembre 2012; pagine 528, 18,50 €). Preceduto da un avvincente booktrailer, il romanzo dell’esordiente Daniela Piazza  si è subito classificato tra i primi venti libri più letti del momento. Per Repubblica, questo thriller storico incentrato sul Duomo di Milano mette insieme “la bellezza gotica di Ildefonso Falcones e il fascino senza tempo di Ken Follet”: La cattedrale del mare e I pilastri della terra, rispettivamente, sono i due riferimenti tirati in ballo. Intrighi, riti alchemici, amori contrastati, scalpellini, maestri artigiani, guardie ducali, intellettuali, prostitute, fornaie, nobili senza scrupoli, segretari fedeli, congiurati, druidi: la Milano del 1447 è una città vivace, ricca e potente, nella quale si è appena conclusa la stagione dei Visconti e sta per aprirsi la grande epoca degli Sforza, mentre procede la costruzione del Duomo. La cattedrale è il vero tempio della luce: tra le sue mura si nasconde un segreto che potrebbe cambiare per sempre la storia della città, incarnato dal giovane Niccolò, che cresce tra i pilastri e sulle guglie del duomo. Con Il Tempio della Luce, Daniela Piazza mette in scena l’anima più oscura di Milano e con un grandioso affresco ce ne racconta la storia più affascinante e nascosta. Quella che nessuno finora ha mai scritto.

Daniela Piazza. Nata a Savona da madre tedesca, pittrice, e da padre italiano, laureata in Lettere e diplomata al Conservatorio, insegna Storia dell’Arte in un Liceo a Savona e fa parte di un gruppo di musica antica. Il Tempio della luce è il suo romanzo d’esordio.

Stampa questo articolo Invia articolo
27 novembre 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
QR Code Business Card