Cerignola: Premio Bontà 2011-2012, “L’Alunno più buono d’Italia- Premio Ignazio Salvo”.

Sabato 10, alle ore 10, nella Sala Consiliare del Comune di Cerignola, verrà consegnato ad un bambino di 11 anni, Vincenzo Lopez

Ogni giorno aiuta in ogni modo il nonno, che non gode di condizioni di salute ottimali, e sua nonna, con i quali vive insieme al fratellino, mostrando una maturità incredibile per un bambino della sua età. A undici anni è quasi un capofamiglia, che si occupa di tutte le incombenze quotidiane con una disponibilità ed una dolcezza nei confronti di questi due anziani tale da suscitare tenerezza ed ammirazione. E’ la storia di Vincenzo Lopez, alunno di prima media alla “Pavoncelli” e fino a giugno scorso scolaro della “Marconi”, dove ha frequentato solo la quinta elementare in una classe la cui vita sembra una favola all’insegna della solidarietà. A questo bambino andrà il Premio Bontà 2011-2012, istituito dall’associazione “L’Alunno più buono d’Italia- Premio Ignazio Salvo”. Gli verrà consegnato sabato 10, alle ore 10, nella Sala Consiliare del Comune. Ci saranno il coro della Scuola Marconi, gli attuali compagni di classe di Vincenzo alla “Pavoncelli” e i bambini che nello scorso anno scolastico hanno frequentato la quinta alla “Marconi”. Interverranno il Sindaco Antonio Giannatempo; monsignor Felice di Molfetta, vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano; Giuseppe De Sabato, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Foggia; Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia; Domenico Farina, assessore provinciale ai Lavori Pubblici; padre Giorgio Testa, vicepresidente dell’associazione nazionale “L’alunno più buono d’Italia”; Michele Distefano, presidente dei Lions Club Cerignola; Vito Panebianco, dirigente scolastico della Scuola secondaria di primo grado “Pavoncelli”; e Maria Luigia Di Staso, dirigente del 2° Circolo “Marconi”. Conduce il consigliere comunale Franco Conte, presidente della Consulta alla Cultura. Nello scorso aprile gli alunni di una quinta, ancora della “Marconi”, avevano ricevuto a Roma il Premio “Livio Tempesta”, istituito dal Centro Nazionale per la Bontà nella Scuola con l’intento di diffondere ed esaltare nella scuola la cultura dei valori etici e sociali. I bambini, infatti, avevano aiutato per cinque anni, una loro compagna, Rossella, una bambina diversamente abile, che in questo modo si è sentita amata, protetta dagli altri piccoli e dalle insegnanti, favorendo la sua piena integrazione scolastica. “Vincenzo rappresenta davvero un esempio di bontà, di generosità, di dedizione –dice il Sindaco Antonio Giannatempo -. E’ protagonista di una straordinaria testimonianza di amore nei confronti dei suoi nonni, che desta ammirazione, un segnale di speranza in un contesto che, di speranze, non ne lascia molte”. “Se premi come quello intitolato a Ignazio Salvo servono ad evidenziare il valore morale di particolari atti di bontà compiuti dagli studenti italiani – dice invece Franco Conte – è doveroso tributarlo e dire grazie a questo bambino straordinario per quello che fa ogni giorno”.

Stampa questo articolo Invia articolo
9 novembre 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
novembre: 2012
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
QR Code Business Card