- Daunia .info – Notizie di Foggia e provincia - http://www.daunia.info -

La Daunia “sbarca” a Paestum, “Promodaunia” e Provincia di Foggia presenti con uno stand alla XIV edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.

[1]Anche quest’anno la Provincia di Foggia e la società consortile “Promodaunia” parteciperanno alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, giunta alla sua XIV edizione e in programma da domani sino al 20 novembre prossimo. La Capitanata sarà rappresentata dallo stand che “Promodaunia” allestirà nei padiglioni dell’evento, oltre che all’interno dello stand della Regione Puglia.  Ancora una volta il punto di forza della provincia di Foggia sarà rappresentato dalla distribuzione del materiale informativo: la carta turistica dei beni archeologici e monumentali della Capitanata e la guida degli itinerari turistici del territorio. Numerose anche le pubblicazioni che i buyers e gli studiosi potranno sfogliare all’interno dello stand di “Promodaunia”.  «La nostra presenza a questo importante appuntamento è la conferma della volontà di investire risorse ed impegno nella promozione delle ricchezze archeologiche del nostro territorio provinciale – spiega il presidente di “Promodaunia” nonché assessore al Turismo della Provincia di Foggia, Billa Consiglio – Un patrimonio immenso, che occorre valorizzare in modo sempre più capillare e sempre più costante, soprattutto in ragione del peso che esso può e deve rivestire all’interno delle politiche tese a diversificare l’offerta turistica della Capitanata e a destagionalizzare i flussi in ingresso».  Il presidente di “Promodaunia” ricorda come «la Provincia di Foggia si presenta su questo prestigioso palcoscenico potendo vantare un numero rilevante di ricchezze archeologiche, a partire da quelle presenti nel sito di Ascoli Satriano, che con i “grifoni policromi” è senza dubbio la punta di diamante dell’archeologia Dauna. I “grifoni policromi”, infatti, sono esemplari unici in tutto il panorama dell’archeologia meridionale. Uno stupendo tesoro che a circa 30 anni dal suo trafugamento e dopo la sua esposizione al Paul Getty Museum di Malibu e nelle città di Atene, Mantova, Firenze e Roma, è stato nuovamente ospitato nei mesi scorsi ad Ascoli, dunque nel luogo in cui si è formato». «Non vanno dimenticate poi le meravigliose “Stele Daune” – aggiunge Consiglio – che hanno avuto il privilegio di essere ospitate nei mesi scorsi nella meravigliosa cornice di Montecitorio».  «Ci apprestiamo dunque a vivere nuovamente uno straordinario momento di esaltazione e di promozione del nostro territorio, delle sue radici storiche e culturali – conclude Billa Consiglio – per il quale voglio esprimere un sincero ringraziamento a tutti gli Enti e le istituzioni che hanno contribuito a portare la Capitanata nella cornice della Borsa Archeologica di Paestum. In particolare voglio ringraziare la Camera di Commercio e l’Università degli Studi di Foggia, con il suo Dipartimento di Scienze Umane ed il suo Laboratorio Archeologico».