Foggia: Il nuovo, attesissimo libro dell’autore di “Foggiani”. Gioacchino Rosa Rosa. Atto Secondo

Foggia? Città “defoggianizzata” - Venerdì 10 dicembre, ore 19.00. Sala eventi della Libreria Ubik di Foggia

È la maledizione di Nonna Foggia. La “defoggianizzazione” della città che, per dispetto, da proverbiale luogo di fuga si trasforma in luogo di arrivo. Addirittura di lavoro. Gioacchino Rosa Rosa ritorna sull‟argomento a lui caro, quello del fortunatissimo Foggiani (Bastogi, 2009), ma lo ripropone da una nuova angolazione. Quale? Sarà lui a raccontarlo venerdì 10 dicembre, alle ore 19.00, nella sala eventi della Libreria Ubik di Foggia, per la prima presentazione del suo nuovo, attesissimo, libro: Se son Rose… Pungeranno (Bastogi, 2010). Conversa con Gioacchino Rosa Rosa, il direttore di Foggia & Foggia, Enrico Ciccarelli.
Se son Rose… Pungeranno – Benvenuti a Foggia. Città defoggianizzata (Bastogi, 2010; 231 pagine; 15 €) “Questo nuovo libro è molto diverso da „Foggiani‟ ed è davvero difficile spiegare di cosa parla, è più facile dire di cosa non parla. Diciamo che se nel primo libro ho preso in prestito la storia per spiegare il nostro passato, qui prendo in prestito la filosofia e la fisica per analizzare il nostro presente e prevedere il nostro futuro. Il primo principio della dinamica è quello newtoniano dell‟inerzia, che recita così: „un corpo rimane nel suo stato di quiete a meno che non intervenga una forza esterna a modificare tale stato‟. La forza esterna che ha scosso l‟immobilismo è stato l‟arrivo degli extracomunitari e dei cittadini neocomunitari. Da Foggia non si fugge più. Anzi, a Foggia si viene per restare”. Così, l‟autore. Su un testo che, al di là dell‟impegnata sinossi, si fa apprezzare soprattutto per la sua intelligente ironia, cara a Gioacchino Rosa Rosa. Agli aneddoti di “ordinaria foggianità” infatti, fanno da contraltare episodi nuovi di zecca, che vedono la città dell‟autore trasformarsi in multietnica e farlo, naturalmente, alla sua personalissima maniera. Riprendendo un capitolo del libro: “dallo scagliozzo alla frittata multietnica”.
Gioacchino Rosa Rosa. Napoletano d‟origine, ma foggiano d‟adozione. Creativo (o “cre-attore”, come ama definirsi), negli anni ‟70 è stato un pioniere nelle radio e nelle tv private locali. Dopo aver fatto teatro, cabaret e musica d’autore, è approdato alla scrittura con uno stile assolutamente originale e fuori dai canoni. Da molti anni ormai, si occupa di pubblicità. Il suo precedente libro, il cui titolo intero è Foggiani – Chi siamo, da dove veniamo e perché non arriveremo mai, è stato per le librerie foggiane e di Capitanata uno dei più richiesti e venduti dell‟intero 2009.

Stampa questo articolo Invia articolo
7 dicembre 2010
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2018
MTWTFSS
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
QR Code Business Card