Cerignola: Casa Di Vittorio parla della crisi mostrando ‘La bella vita’ di un metallurgico

2 dicembre a Barletta proiezione del ciclo ‘Lavoro del Cinema-Cinema del Lavoro’

Una fabbrica in crisi di produzione, la crisi sociale che diventa personale, le incertezze rispetto al futuro che minano le relazioni sociali e affettive. Sono i temi affrontati nel film ‘La bella vita’ nuova data del ciclo di proiezioni sul tema ‘Lavoro del cinema – Cinema del Lavoro’, parte integrante del progetto culturale ‘Festival della Memoria’, ciclo di manifestazioni organizzate dall’Associazione “Casa Di Vittorio” per discutere sul tema del lavoro mettendo in relazione i temi di attualità con l’elaborazione sindacale, politica e culturale del fondatore della CGIL.

Lo scenario in cui si muovono i personaggi tratteggiati da Paolo Virzì è la Toscana metallurgica delle acciaierie di Piombino, rendendo di grande attualità anche per i pugliesi un film girato alla fine degli anni ‘80. Su questo sfondo, molto presente e ‘pesante’, si muove una coppia messa in crisi dal rischio che lui perda il posto di lavoro: “un dramma, purtroppo, condiviso da tante famiglie pugliesi – commenta Alessandro Langiu, curatore del progetto ‘Festival della Memoria’ – oggi alle prese con licenziamenti e prolungati periodi di cassa integrazione che impediscono una programmazione ed uno svolgimento sereno della propria vita, individuale e familiare.

Il film sarà proiettato giovedì 2 dicembre a Barletta presso il Cinema Opera del circuito D’Autore (via Imbriani, 27), con inizio alle 18.00, e l’ingresso è libero.

A confrontarsi con il pubblico sul contenuto del film ci saranno: Luigi Antonucci, segretario generale CGIL BAT, e Vitonicola Di Bari, segretario generale FLAI-CGIL BAT. A moderare l’incontro sarà il sociologo e scrittore, Leonardo Palmisano.

Il progetto culturale ‘Festival della Memoria’, curato da Alessandro Langiu per conto dell’associazione Casa Di Vittorio, è cofinanziato dalla Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo ed è sostenuto da: CGIL Puglia, Apulia Film Commission, ‘D’Autore’ – Circuito regionale sale cinematografiche di qualità, Centro Sociale Evangelico.

La scheda dei film

2.12 / h 18.00 – La bella vita

(Cinema Opera / D’Autore – via Imbriani, 27 – Barletta)

Sinossi

E’ il 1989. Bruno Nardelli fa l’operaio in un’acciaieria di Piombino ed è sposato con Mirella, una bella donna che lavora come cassiera in un supermercato. Una sera, i due assistono ad uno spettacolo teatrale di filodrammatica organizzato da un certo Gerry Fumo, presentatore in una televisione locale.

Mirella ne rimane subito affascinata; Gerry, dal canto suo, non si lascia sfuggire l’occasione di corteggiare la donna e di tentare di sedurla in ogni modo. Bruno ignora quello che sta succedendo sotto i suoi occhi, è preso da una situazione lavorativa disperata. L’acciaieria è in crisi e ha messo in cassa integrazione gli operai, il sindacato fa promesse mai mantenute, gli scioperi non sortiscono alcun effetto.

L’unica speranza per lui è di realizzare qualcosa con i suoi amici Renato Mansani e Luciano Batoni, che sognano di uscire dallo squallore di quella vita e gli propongono improbabili soluzioni. E’ per questo che Bruno trascura Mirella, la quale cede alle lusinghe di Fumo, inganna il marito e lo tradisce.

(http://www.italica.rai.it/cinema/film/bellavita.htm)

Stampa questo articolo Invia articolo
30 novembre 2010
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2017
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
QR Code Business Card