Roseto: inaugurato l’asilo “San Filippo Neri”

Al posto del degrado dell’ex macello comunale è sorta una struttura modello

E’ stato inaugurato venerdì 25 maggio, alla presenza dell’assessore al Welfare della Regione Puglia Elena Gentile, il nuovo asilo nido di Roseto Valfortore. Al posto dell’ex macello comunale e del degrado che caratterizzava il sito precedentemente, è sorta una struttura modello destinata ad accogliere 10 bambini. L’asilo è stato intitolato a “San Filippo Neri”, patrono di Roseto Valfortore. Nella realizzazione dell’opera sono stati investiti oltre 700mila euro: la Regione Puglia, Assessorato al Welfare, ha provveduto alla quota maggiore delle risorse necessarie con un finanziamento pari 626.272,52 euro. Il progetto è cofinanziato dal Comune di Roseto Valfortore che ha impegnato 110.518 euro. Si tratta di una infrastruttura sociale che, nell’ambito delle linee politico-programmatiche del sindaco Nicola Apicella e della sua giunta, riveste un’importanza fondamentale. Le misure a favore delle famiglie e quelle a sostegno del potenziamento di servizi e infrastrutture, infatti, costituiscono una delle priorità per la giunta comunale.

“La minoranza di centrodestra, proprio mentre la popolazione rosetana partecipava con entusiasmo all’inaugurazione di questa importante opera, ha fatto circolare un volantino in cui si definisce l’asilo come una ‘cattedrale nel deserto’. La verità è che le cattedrali nel deserto ce le hanno lasciate loro. Sia l’ex macello che la casa di riposo iniziata nell’86 e mai finita erano veri e propri ruderi, come pure la palestra comunale. Noi stiamo riqualificando tutte e tre le strutture che la loro parte politica aveva abbandonato in una condizione a dir poco fatiscente, perché noi le strutture le completiamo e le rendiamo fruibili alla cittadinanza”, dichiara il sindaco Nicola Apicella. “L’area in cui sorgeva l’ex macello doveva comunque essere bonificata. Al posto di quel sito inutile e fatiscente, e con un cofinanziamento di poco superiore ai 100mila euro, il Comune di Roseto Valfortore ha consegnato al paese, alle famiglie rosetane e alle nuove generazioni una struttura polivalente che, già dai prossimi mesi, potrà accogliere i bambini del nido. In futuro, questa stessa struttura potrà garantire una funzionalità ancora più ampia, sempre nell’ambito dei servizi utili allo sviluppo sociale e culturale di Roseto Valfortore”, continua Apicella. Entusiasti i bambini e i genitori che hanno partecipato all’inaugurazione e visitato gli ampi locali e l’arioso giardino di cui è dotato il “San Filippo Neri”. Soddisfatta l’assessore al Welfare della Regione Puglia, Elena Gentile, che ha ricevuto i ringraziamenti della Comunità Rosetana per il sostegno dato a un progetto che oggi è divenuto realtà.

Stampa questo articolo Invia articolo
28 maggio 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 dicembre 2018
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
QR Code Business Card