Manfredonia: progetto l’Italia in barca a vela – accoglienza della LNI

Gli studenti a bordo delle 4 aule didattiche hanno fatto tappa a Manfredonia accolti dalla sezione LNI

Manfredonia nel giro dell’Italia in barca a vela – Il mare che unisce, il progetto promosso dal ministero dell’istruzione, università e ricerca scientifica, con la collaborazione della Federazione Italiana Vela, della Lega Navale Italiana e del comando generale Capitanerie di Porto e l’adesione del wwf. Ne sono protagonisti gli studenti delle superiori (a partire dalle classi terze) di 32 istituti di italiani, selezionati da Nord a Sud, Isole comprese, attraverso apposito bando di partecipazione, secondo la tempistica di arrivo.

L’iniziativa è partita con una prima entusiastica edizione nel 2012 realizzata nell’ambito delle manifestazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia: “l’anno scorso il viaggio è iniziato a Genova per concludersi a Trieste in coincidenza della Barcolana, la storica regata che rappresenta la festa per antonomasia della vela. Quest’anno -ha spiegato lo skipper Antonio Marsano- il periplo dell’Italia è iniziato da Trieste e terminerà a Genova in occasione del salone nautico”.

A Manfredonia, provenienti da Giulianova, sono giunte 4 imbarcazioni (una quinta si aggiungerà alla flotta a Policoro) con a bordo ragazzi del liceo scientifico Enriques di Livorno, dell’Itis Fermi di Modena, dello scientifico Pontorno di Empoli, dell’Iss Galilei di Bolzano, dell’istituto alberghiero  Virtuoso di Salerno e del nautico Paglietti di Porto Torres. Il progetto prevede otto crociere-scuola della durata di 4 giorni. Gli equipaggi sono composti da uno skipper professionista, un docente accompagnatore e otto studenti di cui uno proveniente da nautico, che fa formazione in affiancamento allo skipper, e uno proveniente da un istituto professionale alberghiero, incaricato di trasmettere ai compagni nozioni riguardanti la cambusa.

Anche 4 studenti che frequentano il nautico Rotundi di Manfredonia, passato alla dirigenza di Paola Guida, grazie alla domanda inoltrata dalla docente Annarita Gatta, faranno quest’esperienza: Luigi Pio Trotta, Paolo Gelsomino, Emanuele Nenna (di Manfredonia) e Antonio Penza (di Margherita di Savoia) si imbarcheranno col docente di navigazione Giovanni Totaro il 28 settembre a Salerno e sbarcheranno a Ostia.

Scortate da una barca della lega navale e da una unità della guardia costiera, nel pomeriggio di martedì 11 settembre 2012 le 4 imbarcazioni hanno ormeggiato ai pontili della sezione LNI. Gli studenti, accompagnati dal socio con incarico di coordinatore dell’accoglienza, Enrico Santoliquido, si sono trasferiti nella sede di viale Miramare dove a riceverli hanno trovato il presidente Lorenzo Di Candia e il vicesindaco Matteo Palumbo, dai quali hanno ricevuto un cordiale saluto di benvenuto.

La parola è poi passata al capo Umberto Leone, comandante della motovedetta SAR in dotazione alla Guardia Costiera di Manfredonia, che ha tenuto una breve ma esaustiva lezione sulle norme da adottare prima e durante la navigazione e come affrontare le situazioni di pericolo. Successivamente è stata la volta di Valentina, volontaria della Croce Rossa Italiana, che ha svolto una efficace lezione di primo soccorso, privilegiando gli aspetti della rianimazione cardio-polmonare. Il commissario provinciale della CRI, Raffele Di Sabato, presente all’incontro, ha annunciato l’imminente avvio del servizio di soccorso in acqua che sarà effettuato dagli O.P.S.A. (operatori polivalenti del soccorso in acqua) con l’utilizzo della moto d’acqua ricevuta in donazione e ospitata presso i pontili della lega navale di Manfredonia con la quale la Croce Rossa ha avviato da tempo un proficuo rapporto di collaborazione.

La manifestazione è stata seguita con molta attenzione da alcuni docenti dell’istituto nautico Rotundi, dai 4 studenti in partenza per il progetto, e dal preside Pellegrino Iannelli, già dirigente scolastico del nautico e da quest’anno alla guida del tecnico commerciale Toniolo.

A conclusione delle attività, la cena sulla veranda offerta dalla lega navale a tutti i partecipanti e il dono del crest consegnato dal presidente Di Candia allo skipper, l’ing. Marsano, che ha voluto riceverlo anche a nome dei referenti del progetto presso il Ministero.

Stampa questo articolo Invia articolo
12 settembre 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 dicembre 2018
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
settembre: 2012
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
QR Code Business Card