Trasferimento Ingegneria, GD: “Soluzione temporanea soddisfacente, ma bisogna collegare adeguatamente il Formedil con la città”

daunia foggia notizie“Su tutte le sedi universitarie, ed in particolare sulle sedi distaccate, si abbatte la scure di 20 anni di tagli operati dal governo Berlusconi, da ultimi dai ministri Gelmini e Tremonti”. Sono i Giovani Democratici di Foggia ad individuare in questa considerazione “semplice ed elementare” la premessa alle difficoltà vissute dalla Facoltà di Ingegneria di Foggia, sede distaccata del Politecnico di Bari, che determineranno il probabile trasferimento nei locali della Formedil.

“I tagli hanno comportato un peggioramento della qualità didattica (basti guardare le classifiche internazionali) e la chiusura di numerose sedi e strutture. Nulla di strano, quindi, se il Politecnico di Bari non riesce più a mantenere la sede di Foggia e già da tempo ha dovuto chiudere alcuni corsi di laurea attivi nella nostra città; o se il Consorzio per l’Università di Capitanata si è trovato, paradossalmente, a finanziare una facoltà su cui non ha alcun potere amministrativo.

Stando così le cose, del tutto strumentali e pretestuose sono le critiche rivolte da Generazione Futuro al sindaco di Foggia Gianni Mongelli: anche i più disinformati ed inesperti sanno che i Comuni hanno ben poche competenze rispetto alla gestione delle Università, specie se si tratta di una Facoltà afferente ad un Ateneo non del territorio.

Se le sedi distaccate chiudono in tutta Italia è a causa di pessime politiche nazionali che hanno tolto all’istruzione ogni risorsa, politiche che Generazione Futuro, organizzazione giovanile di Futuro e Libertà, ha appoggiato per anni, abbandonando solo negli ultimi mesi la barca affondante del berlusconismo e cercando ora di trovare una nuova verginità. Chi ha appoggiato ed incoraggiato determinate scelte se ne assuma ora la responsabilità politica.

Siamo soddisfatti che il trasferimento di Ingegneria al Formedil eviti la chiusura della sede distaccata della Facoltà, ma chiediamo che siano compiuti tutti gli sforzi necessari a risolvere definitivamente ed in maniera dignitosa questa vicenda, garantendo la sistemazione di Ingegneria in strutture idonee e magari, tra diversi anni e sulla base di un diverso sistema di finanziamento da parte del Ministero, la costituzione della Facoltà di Ingegneria presso l’Università di Foggia.

Se, malauguratamente, la Facoltà dovesse chiudere definitivamente, è necessario che l’ADISU Puglia non lasci gli studenti in mezzo ad una strada e ne favorisca il trasferimento al Politecnico di Bari garantendo l’accesso ad alloggi e borse di studio

Riteniamo che, nell’attuale contesto storico, il diritto allo studio non possa realizzarsi con il proliferare di sedi e strutture che non si riuscirà a finanziare, bensì agevolando gli studenti ‘fuori sede’ con alloggi, trasporti agevolati, borse di studio, lotta agli affitti in nero. In questo senso, la nascente Federazione delle Università del Sud-Est, seppur figlia del pessimo disegno di riforma della ministro Gelmini, può trasformarsi in una risorsa importante.

La battaglia, pertanto, non sta nell’evitare la chiusura ad oltranza dei corsi di laurea in Ingegneria, ma nel richiedere all’ADISU Puglia e alla Regione un più corposo stanziamento di risorse per permettere agli studenti foggiani di studiare a Bari senza essere un peso per le famiglie. Diritto allo studio non significa avere l’università sotto casa, ma essere messi in condizione di studiare in altre città indipendentemente dalle capacità finanziarie della famiglia di origine.

Questa è la posizione dei Giovani Democratici di Foggia e ci piacerebbe confrontarci su questi temi invece di sentire dissertazioni campanilistiche fini a se stesse e utili per guadagnare populisticamente qualche consenso, ma non per far crescere la nostra terra.

Stampa questo articolo Invia articolo
2 aprile 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 agosto 2018
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
aprile: 2012
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
QR Code Business Card