Soppressione Eurostar, il presidente della Provincia di Foggia Antonio Pepe scrive all’Amministratore Delegato di “Trenitalia S.p.A.”, Mauro Moretti: «Serve un immediato ripristino delle corse “tagliate”»

Il presidente della Provincia, Antonio Pepe, ha inviato una lettera all’Amministratore Delegato di “Trenitalia S.p.A.”, Mauro Moretti, con la quale si sollecitano i vertici dell’azienda «ad un immediato ripristino» dei collegamenti ferroviari tra la Puglia e Roma recentemente soppressi.
Una decisione, quella di “Trenitalia”, che secondo il presidente della Provincia di Foggia appare «immotivata e profondamente negativa, trattandosi di due collegamenti a servizio di un bacino di utenza ampio, sovraregionale, che interessa non solo la comunità pugliese ma anche quella della Campania», assunta «proprio nel momento in cui la mobilità riveste una valenza e un’importanza strategica per il rilancio economico del Meridione, mentre Puglia e Campania sono impegnate con il Governo nazionale a dar corso agli interventi che riguardano la realizzazione del collegamento ad “alta capacità” tra Bari e Napoli». La missiva del presidente Pepe è stata condivisa e sottoscritta da numerosi parlamentari pugliesi (tra i quali quelli eletti in provincia di Foggia Carmelo Morra, Michele Bordo, Angelo Cera, Colomba Mongiello) e campani oltre che da molti amministratori dei territori al cui servizio si poneva la coppia di Eurostar “tagliata”.
«Il rafforzamento della qualità del servizio trasportistico su ferro nel Meridione d’Italia – scrive il presidente della Provincia – oggi più che mai costituisce una necessità ineludibile. Non si tratta di un capriccio campanilistico. Al contrario è un’esigenza avvertita in modo forte dal sistema istituzionale, economico e sociale dei territori. L’investimento nel comparto dell’industria agroalimentare, il consolidamento e il potenziamento del comparto turistico, ad esempio, rischiano di subire un duro e pesante colpo in termini economici in presenza di un depauperamento e di una riduzione dei collegamenti. Anche alla luce degli sforzi che in quest’ottica si stanno compiendo sul fronte dell’intermodalità». Secondo Antonio Pepe, dunque, «la riorganizzazione complessiva del servizio di trasporto ferroviario di “Trenitalia” non può vedere penalizzato il Mezzogiorno. Viceversa è necessario mettere in campo una strategia aziendale orientata a ridurre le distanze e le differenze tra i territori».
La richiesta avanzata a Mauro Moretti dal presidente della Provincia di Foggia e dagli altri rappresentanti istituzionali sottoscrittori della missiva è quindi quella di «provvedere rapidamente al ripristino dei collegamenti disattivati».

Stampa questo articolo Invia articolo
10 novembre 2011
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2017
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
QR Code Business Card