Politiche del Lavoro, presentato il bando pubblico per l’attivazione di 5 tirocini formativi e di orientamento presso il Tribunale di Lucera da parte della Provincia di Foggia

«La collaborazione istituzionale dimostra ancora una volta di essere la strada giusta per dare risposte alle esigenze del territorio. La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra la Provincia di Foggia e il Tribunale di Lucera per l’attivazione di 5 tirocini formativi e di orientamento presso gli uffici giudiziari del centro federiciano e presso quelli periferici consente di affrontare il tema della carenza di organici e offre ai giovani della Capitanata l’opportunità di conseguire competenze e professionalità importanti.Seguiremo così le positive esperienze legate ai Protocolli d’Intesa sottoscritti nel recente passato con la Procura ed il Tribunale di Foggia». Così Antonio Pepe, presidente della Provincia di Foggia, nel commentare la presentazione ufficiale del bando di evidenza pubblica relativo all’attivazione di 5 tirocini formativi e di orientamento post-laurea rivolti ai laureati in discipline economiche e giuridiche da espletare presso il Tribunale di Lucera e i suoi Uffici Giudiziari periferici di Rodi Garganico e Apricena. Alla presentazione del bando hanno preso parte anche l’assessore provinciale alle Politiche del lavoro e alla Formazione professionale, Leonardo Lallo; il dirigente del Settore Politiche del lavoro dell’amministrazione provinciale, Nicola Rosiello; il Presidente del Tribunale di Lucera, Giuseppe Pellegrino; il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lucera, Giuseppe Agnusdei; il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Apricena, Vittorio Nista; il Presidente dell’Associazione Avvocati Garganici, Alfredo Ricucci.
I tirocinanti – che saranno selezionati attraverso un colloquio previsto alla chiusura del bando, fissata per il prossimo mese – opereranno nell’ambito delle funzioni di cancelleria civile e penale nonché delle attività legate al mondo giudiziario. Due i profili professionali in cui sarà suddiviso il lavoro dei tirocinanti (che avrà una durata di sei mesi): 3 figure di assistente Giudiziario nel Settore Civile, di cui 2 unità da assegnare alla sede di Rodi Garganico e 1 unità da assegnare alla sede di Apricena; 2 figure di Cancelliere – Settore Civile, di cui una unità da assegnare alla sede di Rodi Garganico e 1 unità da assegnare alla sede di Apricena. Nel caso di soppressione di una delle sedi interessate dall’attività di tirocinio, il tirocinante potrà essere spostato su un’altra sede periferica e portare a termine il progetto al quale era stato assegnato.«Siamo particolarmente orgogliosi di presentare questa azione – ha spiegato l’assessore provinciale Lallo – che si pone concretamente l’obiettivo di offrire un sostegno reale al funzionamento della macchina giudiziaria del territorio di Capitanata. Pur non trattandosi di un tirocinio “finanziato” (cioè con un compenso economico per i tirocinanti, ndr) esso darà ai nostri giovani neolaureati la possibilità di acquisire esperienze e competenze utili alla costruzione di una prospettiva di natura occupazionale, nel campo della magistratura come in quello forense». La partecipazione al tirocinio, infatti, equivarrà ad un anno di pratica per ciò che riguarda l’abilitazione alla professione di avvocato. Un percorso che secondo l’assessore provinciale alle Politiche del lavoro e alla Formazione professionale «dimostra una grande attenzione politica e amministrativa all’affermazione dei principi, dei valori e della cultura della legalità sul territorio provinciale, che sono parte integrante e centrale anche del “Patto per il lavoro” recentemente approvato dal Consiglio provinciale». A differenza di quanto avvenuto con i Protocolli d’Intesa sottoscritti nel con la Procura ed il Tribunale di Foggia, in questo caso l’intero ammontare degli oneri di assicurazione per i tirocinanti saranno completamente a carico dell’Amministrazione provinciale.
«Esprimo un sincero ringraziamento alla Provincia di Foggia per questa iniziativa che si configura come un aiuto significativo all’amministrazione della giustizia in Capitanata – ha dichiarato il Presidente del Tribunale di Lucera, Giuseppe Pellegrino – Da ormai quasi 15 anni gli organici sono fermi e non si vede all’orizzonte la possibilità di effettuare concorsi pubblici. La carenza di personale, dunque, è un problema con il quale ci confrontiamo quotidianamente, soprattutto nelle sedi periferiche di Apricena e Rodi Garganico. Grazie a questo progetto, nel quale riponiamo grande fiducia, potremo affrontare in modo migliore queste difficoltà». Secondo Pellegrino, inoltre, «la presenza di giovani nei nostri uffici permetterà a loro di vivere un’esperienza “dal vivo” nel cuore dell’amministrazione della giustizia e a noi di beneficiare delle loro moderne conoscenze, in particolare sul fronte informatico».
«Quella messa in campo dalla Provincia è un’attività encomiabile – ha affermato il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lucera, Giuseppe Agnusdei – nella quale siamo stati parte attiva grazie alla sensibilità dimostrata dal presidente Pepe e dall’assessore Lallo. È una prova concreta della volontà istituzionale della Provincia di essere al fianco delle questioni che riguardano la funzionalità della giustizia in Capitanata. Una sperimentazione nella quale confidiamo molto, perché è parte di una moderna strategia di collaborazione e sinergia al servizio del territorio».

Stampa questo articolo Invia articolo
8 novembre 2011
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 settembre 2017
MTWTFSS
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
QR Code Business Card