San Severo: Elena e Giovanni, di nuovo senza tetto…

La denuncia di "AltraCittà" San Severo...

E tre! Non sono bastate  due poderose segnalazioni per risolvere un piccolo problema nell’oceano dei grandi guai che affliggono la nostra San Severo, la nostra Puglia, la nostra Italia, la nostra Europa, la nostra Terra. Ci riferiamo ai coniugi Potenza Giovanni e Gemma Elena dei quali ci siamo già occupati un paio di mesi fa, attraverso la denuncia affidata ai mezzi di comunicazione tra i quali Telenorba, La Gazzetta del Mezzogiorno, L’Attacco di Foggia, Il Mattino di Foggia, Il campanile di San Severo, La Gazzetta di San Severo, San Severo.tv, ed altri ancora. Elena e Giovanni sono di nuovo sul Viale della Stazione di San Severo, privi di alloggio e molto presto senza cibo, poiché gli enti assistenziali non possono sopportare il “peso” del sostentamento. I coniugi Potenza si ritrovano così nella più bieca disperazione aggravata ulteriormente da un altro macigno caduto sulle loro teste. Infatti uno dei loro figli, Alessandro, si ritrova anch’egli a condividere i gravi disagi dei genitori. Abbiamo parlato ancora con il Potenza; queste le sue parole: “Mi è stato dato un incarico dal Comune: dieci euro al giorno per due mesi, pagamento alla scadenza dei sessanta giorni, dopodiché chi vivrà, vedrà. Io non voglio l’elemosina. Datemi un umile lavoro che mi permetta di pagare l’affitto di un piccolo alloggio anche di fortuna. Al resto provvederò personalmente”. Abbiamo voluto sintetizzare al massimo ciò che avremmo potuto esporre con fiumi d’inchiostro. Ma dove siamo tutti quanti? Ciò che accade a questi sciagurati è qualcosa che sta dentro ad un fenomeno che si sta allargando a macchia d’olio. Le persone che bivaccano per le strade stanno aumentando esponenzialmente. Presto molti di noi si troveranno in questa situazione. I nostri politici, soprattutto quelli a livello nazionale, non sono più in grado di gestire il Paese; sono in mano ad un ristretto nucleo di grandi banchieri-faccendieri che li foraggiano esclusivamente per illudere con squallide menzogne i popoli, che ancora non hanno compreso cosa sta succedendo. Quando i popoli comprenderanno, la strategia illusoria imploderà e allora saranno dolori! Ma voi politici, pensate davvero di uscire indenni dalla tempesta che inevitabilmente sta per scatenarsi e che ci porterà tutti, ribadiamo tutti, alla rovina? Quello che vi chiediamo, ancora una volta, non è la soluzione definitiva a tutti i mali. Un piccolo segnale da parte vostra potrebbe servire a ridare un pizzico di fiducia alla gente, fiducia che nei sondaggi, a voi tanto cari, è ai minimi storici. E se non siete in grado di fare ciò, allora andate tutti a …casa!!!

                                                                                         PIETRO ALBANESE

                                                                                        ANTONIO FRANCIOSI

Stampa questo articolo Invia articolo
12 settembre 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 dicembre 2018
MTWTFSS
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456
settembre: 2012
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
QR Code Business Card