Daunia: Di Vittorio e la Puglia protagonisti della lotta per i diritti dei lavoratori A Bari la proiezione di ‘Pane e Libertà’ per il ‘Festival della Memoria’

La scena dell’assedio alla Camera del Lavoro di Bari, che Giuseppe Di Vittorio e gli attivisti della CGIL difendevano dall’assalto delle ‘camice nere’, mentre sta nascendo Vindice, secondogenito del sindacalista cerignolano, è una delle più avvincenti ed emozionanti del film tv ‘Pane e libertà’, terzo appuntamento con il ciclo ‘Lavoro del cinema – Cinema del Lavoro’, parte integrante del progetto culturale ‘Festival della Memoria’ organizzato dall’Associazione “Casa Di Vittorio”.

Girato per la gran parte in Puglia, grazie allo sforzo finanziario e organizzativo della Regione e dell’Apulia Film Commission, il lungometraggio è stato realizzato in occasione della celebrazione del centenario della fondazione della CGIL e mette in scena la vita di ‘un comunista scomodo’ al quale si devono alcune tra le conquiste fondamentali in tema di diritti dei lavoratori e di democrazia per l’Italia.

Il film sarà proiettato a Bari presso il Cinema ABC, del circuito D’Autore (via Marconi, 4), con inizio alle 18.00.

“L’opera di Alberto Negrin dà conto di quale straordinaria esperienza politica e sindacale abbia avuto come teatro le campagne e le città pugliesi – commenta Alessandro Langiu, curatore del progetto ‘Festival della Memoria’ – C’è stato un periodo storico in cui la comunità mondiale dei lavoratori guardava a Cerignola, Minervino, Conversano per comprendere i contenuti e la portata della rivoluzione sociale ed economica scatenata da un bracciante con la passione per l’istruzione”.

A confrontarsi con il pubblico sul contenuto del film ‘Pane e libertà’ ci saranno il segretario generale della CGIL di Bari, Pietro Colonna, e il sociologo Enzo Persichella. A moderare l’incontro sarà Silvio Maselli, direttore dell’Apulia Film Commission.

Il progetto culturale ‘Festival della Memoria’, curato da Alessandro Langiu per conto dell’associazione Casa Di Vittorio, è cofinanziato dalla Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo ed è sostenuto da: CGIL Puglia, Apulia Film Commission, ‘D’Autore’ – Circuito regionale sale cinematografiche di qualità, Centro Sociale Evangelico.

La scheda del film

25.11 / h 18.00 – Pane e libertà

(Cinema ABC / D’Autore – via Marconi, 4 – Bari)

Sinossi

Giuseppe Di Vittorio, Peppino per gli amici e i compagni, è stato un grande protagonista della storia italiana e europea del Novecento. Il film di Negrin ripercorre con intensa partecipazione l’intera vicenda del bracciante di Cerignola. Orfano del padre, già a otto anni Peppino capisce che solo unendo le forze dei suoi compagni di lavoro si può ottenere una paga migliore e un pezzo di pane in più. L’unità dei lavoratori, e la difesa della dignità del lavoro, è questo il filo rosso che lega tutti gli aspetti della sua vita incredibile e avventurosa. Bracciante analfabeta, sindacalista rivoluzionario, bersagliere ferito a Monte Zebio, combattente nella guerra di Spagna,  fondatore della CGIL unitaria con il Patto di Roma del 1944, primo segretario della Cgil e presidente della Federazione Sindacale Mondiale, fermo oppositore dell’invasione sovietica dell’Ungheria: tutto questo è presente nel film che ci restituisce il valore della vita di questo ‘comunista scomodo’.

Stampa questo articolo Invia articolo

23 novembre 2010
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2017
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
QR Code Business Card