Cerignola: ottenuto dalla Regione il finanziamento di 800mila euro per l’istituzione di un museo storico a Torre Alemanna

Il progetto di Cerignola è il primo nella graduatoria riguardante la categoria istituzioni museali in coro di attivazione”. Il Sindaco Giannatempo: “Un risultato che ci inorgoglisce e che rappresenta una grande opportunità di sviluppo culturale ed economico”.

Torre_AlemannaNel fine settimana in cui Torre Alemanna si mette in vetrina per la “Giornata Fai di Primavera”, arriva una bellissima notizia per il suggestivo complesso monumentale cerignolano, esempio unico, in Italia, di insediamento fortificato dei Cavalieri Teutonici: il progetto presentato dall’Amministrazione Comunale, a firma dell’architetto Vincenzo Russo e concernente la creazione di un museo storico ed archeologico nell’area sopra citata, ha ottenuto dalla Regione Puglia il tanto sperato finanziamento di quasi 800mila euro nell’ambito della partecipazione al Bando pubblico indetto per la selezione di interventi mirati al rafforzamento ed alla valorizzazione delle rete dei musei pugliesi, nell’ambito del Po Fesr 2007-2013 – Asse Iv – Linea 4.2 – Azione 4.2.1 (Tutela, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale). Non solo: quello di Cerignola è il progetto che ha acquisito il punteggio più alto, classificandosi al primo posto, nella graduatoria riguardante la categoria “istituzioni museali in corso di attivazione”, stilata dalla Regione Puglia – Area politiche per la promozione del territorio, dei saperi e dei talenti, pubblicata oggi sul sito Internet della stessa Regione..
“Sono felicissimo che possa concludersi nel migliore dei modi un percorso di duro lavoro avviato diversi anni fa, partito con il restauro del complesso monumentale – commenta il Sindaco Antonio Giannatempo -. Il risultato raggiunto a livello regionale, oltre a gratificarci personalmente, ci inorgoglisce perché la creazione di un museo a Torre Alemanna rappresenta una grande opportunità di sviluppo culturale, e speriamo anche economico per la nostra città. L’idea è di valorizzare al massimo l’area archeologica, al fine di non disperdere un pezzo importante della storia del nostro territorio e, anzi, di utilizzarla come risorsa turistica”.

Stampa questo articolo Invia articolo
23 marzo 2013
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 novembre 2017
MTWTFSS
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
marzo: 2013
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
QR Code Business Card