Piccoli…gesti per una Foggia migliore

“PICCOLI.. GESTI PER UNA FOGGIA MIGLIORE”, così recita il volantino che un ometto, alto poco più di qualche centimetro e con dei grandi occhi scuri, questa mattina mi ha infilato in borsa. ‘’E’ per una giusta causa, signora!’’ ed è poi scappato via con la spensieratezza che si conviene ai bambini. Il luogo è un piccolo parco nei pressi della chiesa di S. Ciro, un luogo per tutti, soprattutto per i più piccoli, se non fosse che l’inciviltà, che colpisce il 99,9% dei foggiani, l’ha resa per anni una piccola discarica a cielo aperto. Basta guardarsi un po’ intorno e scoprire come ormai tutta la città sia infestata da immondizia e non solo a causa dello sciopero degli operatori ecologici. In questo caso la colpa non è da imputare alle istituzioni, ma al nostro scarso interesse per l’ambiente. E’ ormai consuetudine prendere d’assalto i cestini dei rifiuti appena montati, come se fosse una gara a chi ne rompesse (o rubasse) di più. Quello che però i nostri vandali non sanno è che non ci sono premi da vincere, ma come biasimarli? Probabilmente non capiscono.

Un doloroso esempio è anche lo storico parco San Felice, meta di tutte le generazioni passate, ma continuando così non di quelle future. Quest’anno, più degli altri, riversa in un vergognoso stato di degrado: un mare di carte, bottiglie, vetri rotti ed escrementi di animali, che farebbero inorridire anche i più temerari.
‘’Basterebbe un po’ di impegno da parte di tutti –continua il volantino- per far risalire Foggia nella graduatoria della vivibilità urbana. Il senso civico si traduce in piccole attenzioni, piccoli gesti quotidiani che aiutano tutti a vivere in un ambiente più sano, in una comunità più solidale. Vivere onestamente osservando le regole della comunità, rispettare i diritti degli altri, ricordare che ciò che è pubblico è di tutti noi, è vantaggioso per sé e per gli altri. L’inversione di tendenza comincia da piccoli gesti che possono eliminare disagi quotidiani e farci vivere meglio insieme nella nostra comunità.’’

Ed eccoli, sacco alla mano, tutti impegnati ad insegnarci qualcosa. Si può imparare tanto dai bambini. E’ bene supportare queste iniziative, non necessariamente andando in giro a pulire la città (che comunque male non fa), ma pensandoci un paio di volte prima di buttare anche solo uno scontrino in terra.
Anche perché, si sa, l’inciviltà è sintomo di ignoranza.

Stampa questo articolo Invia articolo
1 ottobre 2012
di

Se vuoi scrivere alla redazione, manda il tuo comunicato o la tua segnalazione a: redazione@daunia.info

Tag: , , , , , ,

Non si possono inserire commenti.

Editoriale

Steganografia: questa sconosciuta

Tecnica usata fin dall’Antica Grecia ma teorizzata solo nel XVI sec. dal monaco benedettino Johannes von Heidenberg (Abate a Sponheim), detto Tritheim, in italiano...Leggi»

Eventi

 aprile 2018
MTWTFSS
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
ottobre: 2012
L M M G V S D
« Set   Nov »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
QR Code Business Card